L'iscrizione può essere disdetta in qualsiasi momento, seguendo le istruzioni riportate in calce ad ogni newsletter.

Chiudi Chiudi

Chiudi Chiudi

Booking.com
Ko Tao, Ko Phangan o Ko Samui? In quale andare?

Ko Tao, Ko Phangan o Ko Samui? In quale andare?

Data del viaggio: Agosto 2016
Pubblicato il 19/06/2017
Località: Asia, Thailandia

Questo è il genere di articolo che mi sarebbe stato molto utile un paio di anni fa, quando dovendo andare al mare nel Golfo del Siam, mi sono trovato davanti al dilemma: tra Koh Tao, Koh Phangan e Koh Samui quale è meglio? In quale delle tre isole andare?
Purtroppo come vi dicevo un articolo esaustivo come questo che sto scrivendo non esisteva, dunque per darmi una risposta ho dovuto provare in annate differenti ognuna delle tre isole.

Ora ho la risposta! Innanzitutto non ce n’è una assoluta, la scelta dipende da quali siano le vostre necessità e priorità. Vi vedo che state già alzando gli occhi al cielo… calma! Vi prometto che non lascerò la domanda irrisolta, se leggerete fino alla fine questo reportage non avrete dubbi, saprete esattamente in quale isola andare.

Perché andare su una delle tre isole?

Ko Tao, Ko Phangan e Ko Samui fanno parte dell’arcipelago Mu Ko Samui, ma fra tutte le isole paradisiache che ci sono in Thailandia, perché mai dovreste andare in una di queste tre? Ci sono isole più belle?

La risposta è sì, in Thailandia ci sono isole più belle delle suddette.

Se ad esempio siete amanti delle immersioni subacquee, allora le isole Similan o le isole Surin nel Mar delle Andamane sono il top. Se cercate atmosfere esotiche, Ko Phi Phi non ha bisogno di presentazioni essendo stata resa famosa dal film The Beach. Infine se amate la vita notturna, tutte le isole della Thailandia sbiadiscono al cospetto di Ko Phuket.

Dunque la domanda iniziale sembra più che lecita: perché dovrei andare a Ko Tao, Ko Phangan o Ko Samui?
La risposta è semplice: se come noi andate in vacanza d’estate, allora non avete scelta.
Il Mar delle Anadamane infatti è “chiuso per ferie”, i monsoni sferzano violenti su questo lato della Thailandia e le compagnie navali che raggiungono le Similan e le Surin non sono operative. A Ko Phi Phi invece potete anche arrivarci, ma rischiate di farvi una settimana di pioggia ininterrotta e maledire Leonardo Di Caprio. Spinti dal richiamo delle folli notti di Phuket noi ci siamo stati ad Agosto, non ha piovuto, ma di giorno il cielo era costantemente coperto.

In pratica, se volete la tintarella estiva garantita, dovete scegliere per forza tra Ko Tao, Ko Phangan e Ko Samui.

Ko Samui

Vediamo ora di dare risposta al dilemma iniziale, cioè in quale delle tre andare?

Koh Tao

Quando si parla di Ko Tao, normalmente ci si riferisce alla Sairee Beach, ovvero la spiaggia più grande, quella dove sono concentrati la maggior parte dei resort e dei diving. Premetto che Ko Tao non offre solo la Sairee Beach, essendo la più piccola delle tre isole, con una moto a noleggio potrete in poco tempo raggiungere anche stupende spiagge isolate.

Ko Tao

Ma parliamo della peculiarità di Ko Tao ovvero le attività subacquee.
Qualsiasi cosa abbiate letto o vi abbiano detto, sappiate che tutte le immersioni dell’arcipelago sono concentrate a Ko Tao, se sceglierete di soggiornare sulle altre isole, allora per fare immersioni dovrete comunque con la barca arrivare fino a qui. Per farvi capire quanto sia popolare come meta subacquea, Ko Tao si trova nel Guinness Book of Records grazie al fatto che da sola rilascia più brevetti di qualsiasi altra nazione al mondo. Questo però purtroppo ha delle conseguenze: visto che di giorno sono tutti fuori a fare immersioni, nessuno si è sbattuto più di tanto per attrezzare le spiagge, se volete ombra dovrete stare sulla veranda di qualche bar. Scordatevi anche la piscina del vostro hotel, qui le vasche servono alle scuole sub per fare esercizi subacquei. La sera quando tutti rientrano la spiaggia diventa movimentata e circolano fiumi di alcool con casino fino a notte fonda (portatevi i tappi per le orecchie se avete il sonno leggero).
Insomma, citando un film dei fratelli Cohen, “Non è un paese per vecchi!”

Se volete maggiori informazioni sui punti di immersione, date un'occhiata a Thailandia, altro giro, altra corsa.

Ko Tao

Per dormire siamo stati al Ban’s Diving Resort, l’hotel che vanta il più alto numero di brevetti rilasciati al mondo. Anche questo ha delle conseguenze: se vi serve un brevetto allora saranno disposti a fare lingua in bocca, se volete fare solo immersioni allora riceverete una calorosa stretta di mano, se infine non siete subacquei… levatevi delle balle! Ho reso l’idea?

Vediamo infine i trasporti.
L’isola è la prima che viene toccata dagli aliscafi in partenza da Chumpon, a Bangkok potete comprare il comodo biglietto combo che prevede treno notturno, seguito da autobus fino al porto e aliscafo fino ad una delle tre isole (nell’ordine Ko Tao, Ko Phangan e l’ultima a venire raggiunta Ko Samui).

Pro

  • Tutte le immersioni sono vicinissime, potrete farne anche 4 al giorno.
  • Molto rinomata per le scuole sub.
  • Discreta vita notturna.
  • La più vicina alla terraferma, la prima su cui approdano gli aliscafi se arrivate da Bangkok.
  • Fra le tre è la più piccola, con uno scooter a noleggio la girate tutta.

Contro

  • È costruita a misura di subacqueo, tutti gli altri ospiti sono sacrificabili.
  • Di giorno sono tutti fuori a fare immersioni, sicché le spiagge non sono attrezzate: se vuoi ombra devi andare al bar.

Voto finale

Attività subacquee: 5/5
Spiagge attrezzate: 1/5
Adatta alle famiglie: 1/5
Esplorabile in moto: 5/5
Viaggio da Bangkok: 4/5
Vita notturna: 3/5

Ti è piaciuto fino ad ora il racconto del viaggio?

Prima di continuare nella lettura, seguimi sulla mia pagina Facebook cliccando il pulsante qui sotto!
Oltre a poter vedere tempestivamente le nuove fotografie, avrai l'occasione di leggere le migliori pubblicazioni sui viaggi che raccolgo in giro per la Rete.

 

Koh Phangan

Questa è l’isola più tranquilla, dotata di spiagge paradisiache come ad esempio la Haad Salad Beach.
Perfetta per le famiglie e per lo stesso motivo non adatta a chi non vuole sentire urla di bimbi piagnucolosi.
A parte il celeberrimo Full Moon Party, un rave in cui nella notte di luna piena convergono i teenager da tutta la Thailandia, la vita notturna è limitata a cenette romantiche sulla spiaggia. Se avete 20 anni e volete scoprire quanto alcool siete in grado di assumere prima di un coma etilico, allora venite qui la notte del Full Moon Party e poi scappate via.

Ko Phangan

A metà strada tra Ko Tao e Ko Phangan, c’è Sail Rock, l’unico punto immersioni raggiungibile comodamente. Devo dire però che è molto bello, ricco di pesce, si avvistano spesso banchi di barracuda e anche squali balena.

Per dormire siamo stati al Salad Buri Resort & Spa: posto sulla meravigliosa Haad Salad Beach è dotato di un ottimo ristorante, di piscina e spiaggia attrezzata. Il suo problema è la tipologia di ospiti, cioè famiglie con decine di ragazzini urlanti al seguito.

Ko Phangan

Pro

  • L’ideale per chi cerca tranquillità e spiagge discretamente attrezzate.
  • Con uno scooter a noleggio non la girerete tutta, ma potrete scoprire molte belle spiagge sul vostro lato dell'isola.
  • Perfetta per le famiglie.

Contro

  • A parte il caotico Full Moon Party, la vita notturna è inesistente.
  • C’è solo un punto di immersione raggiungibile comodamente.
  • Se non volete avere intorno bimbi frignanti e mocciolosi, state attenti in quale hotel andate.

Voto finale

Attività subacquee: 3/5
Spiagge attrezzate: 4/5
Adatta alle famiglie: 5/5
Esplorabile in moto: 4/5
Viaggio da Bangkok: 2/5
Vita notturna: 2/5

Koh Samui

L’isola più grande, di sicuro non si gira tutta con uno scooter a noleggio, però se non siete una lucertola da spiaggia, offre anche interessanti escursioni nell'entroterra.
Di giorno è la più vivace fra le tre, le spiagge sono affollate e attrezzate di tutti gli ultimi ritrovati in fatto di divertimento acquatico.
Di notte è altrettanto vivace, ottimi ristoranti di pesce, discoteche, Go-Go Bar, lussuria e dissolutezza.

Ko Samui

Se avete poco tempo e non volete perdere ore in treno e barca per raggiungere la vostra meta marittima, Ko Samui è l’unica dotata di aeroporto.

Il nostro hotel era il Baan Chaweng Beach Resort & Spa, posto sulla più bella spiaggia dell’isola, la Chaweng Beach. Sarete inoltre in pieno centro, tutti i ristoranti e locali notturni distano a pochi passi. Il problema della Chaweng Beach è che se il vento soffia da nord, allora durante le ore diurne gli aerei si allineano alla pista di atterraggio passandovi sopra alla testa, compromettendo magari la pennichella pomeridiana.

Ko Samui

Pro

  • L’unica dotata di aeroporto, è quella raggiungibile più velocemente.
  • Fra le tre è quella con la migliore vita notturna.
  • Se cercate Go-Go Bar e centri “massaggi”, questa è l’unica fra le tre che ne abbia, ma non siamo certo ai livelli di Ko Phuket.
  • Le spiagge sono attrezzate e offrono molte attrazioni acquatiche.
  • Ci sono anche escursioni naturalistiche nell’entroterra.

Contro

  • La più lontana da Ko Tao, dunque le immersioni sono molto care e i tempi di navigazione lunghi.
  • Grande, affollata e trafficata, se cerate spiagge isolate dovrete percorrere chilometri in taxi.

Voto finale

Attività subacquee: 1/5
Spiagge attrezzate: 5/5
Esplorabile in moto: 2/5
Adatta alle famiglie: 4/5
Viaggio da Bangkok: 5/5
Vita notturna: 5/5

Conclusioni

Immagino che arrivati a questo punto vi sia chiaro ormai qual è la vostra isola. Di certo ci sono casi in cui non potete avere dubbi.
Le immersioni sono la cosa più importante? Andate a Ko Tao!
Siete dei solitari che amano gironzolare in autonomia alla ricerca di belle spiaggette? Andate a Ko Phangan!
Volete la versione thailandese della costa romagnola? Andate a Ko Samui!

In tutti gli altri casi cercate il giusto compromesso, vi ho dato parametri sufficienti con cui decidere. Se vi serve altro aiuto o volete integrare le informazioni fornite, scrivetemi pure nei commenti.

Ti è piaciuto il diario del viaggio?

Condividilo con gli amici cliccando il pulsante qui sotto!
Mi aiuterai così a diffonderlo sul web.

 
Galleria Fotografica del Viaggio
1/142/143/144/145/146/147/148/149/1410/1411/1412/1413/1414/14
Clicca sull'immagine per vedere la successiva
Ko Tao

Ko Tao

Vedi anche

Thailandia, altro giro, altra corsa!

Lasciata la capitale alle spalle scopriamo il meglio della Thailandia: natura selvaggia, stupendi monumenti, antiche culture e spiagge da sogno.

Bangkok, venghino signori, venghino!

Iniziamo il viaggio in Thailandia partendo dalla sregolata capitale. Riusciremo a resistere a tutte le tentazioni? A tutte sicuramente no...

Sei il lettore numero 729.

Commenti e domande

comments powered by Disqus
Licenza Creative Commons
Le fotografie, i video, la grafica e i testi di Andata/Ritorno sono distribuiti con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported.

Articolo successivo

Kalimantan, se non è avventura questa!

Articolo successivo

Baan K Residence by Bliston

5/5

Ottimo hotel in una viuzza laterale che consente di dormire tranquillamente nella confusionaria Bangkok. Vicinissimo sia alla metro che allo Skytrain, da dove poi raggiungete qualsiasi posto della metropoli. A 10 minuti a piedi da un lato avete la Moon Tower per farvi l'aperitivo sul tetto di un grattacielo (da non perdere), dall'altro avete la vita notturna di Silom e il quartiere a luci rosse di Patpong.

Salad Buri Resort & Spa

3/5

È difficile dare un giudizio complessivo a questo hotel di Ko Phangan, infatti ci sono state cose che mi sono piaciute, altre di cui mi sono accontentato e altre infine che non mi sono piaciute per niente.
Mi sono piaciuti la spiaggia, il ristorante, la colazione e lo staff dei camerieri (ce n’è uno che si diverte a proporre rompicapo agli ospiti, ne conosce a centinaia).
Mi sono accontentato della camera, claustrofobica e priva di una vera e propria porta: l’impressione che ne abbiamo avuto tutti è che di una camera ne hanno volute per forza fare due, separandole con una specie di porta scorrevole. Tutto ciò è l’ideale se volete fare scambio di coppie, ma se volete un po’ di privacy allora preparatevi a sussurrare e non parlare.
Non mi è piaciuto per niente la tipologia di ospiti, famiglie con decine di ragazzini urlanti al seguito.

Baan Chaweng Beach Resort & Spa

4/5

Questo hotel a Ko Samui è bellissimo, immerso nel verde, con accesso diretto alla più bella spiaggia dell’isola. La spiaggia è inoltre attrezzata con ombrelloni e lettini di qualità. La posizione dell’hotel per la vita notturna è anche meglio, appena usciti siete in centro che più in centro non si può, tutti i locali notturni e ristoranti sono a 60 secondi di cammino. 
Qual è la nota dolente? Beh dipende dalla direzione del vento.
L’hotel, come praticamente tutti quelli della spiaggia, si trova esattamente lungo la direttrice della pista dell’aeroporto e se il vento soffia da nord allora tutti gli aerei atterrano passando sulle vostre teste. Per dovere di cronaca devo dire che non ci sono aerei tra le 22 e le 7, però se a voi piace dormire fino a mezzogiorno allora potrebbe essere un problema.

Ban's Diving Resort

3/5

Se siete in cerca di un corso sub questo hotel di Ko Tao è perfetto, di giorno corsi e di notte bagordi con animazione sulla spiaggia e musica a palla fino a notte fonda (valutate i tappi per le orecchie). Se siete dei sub già brevettati sappiate che siete una categoria di minore interesse per l’hotel, i punti di immersione che vi vengono proposti sono ogni giorno identici (solo 2). Se non siete subacquei sappiate che la spiaggia non è attrezzata e le piscine sono costantemente stipate di corsisti che provano l’attrezzatura.

Dove ho dormito durante il viaggio?

Risparmia acquistando online! Clicca Qui!
Ti piace questo sito? Idea R: Web Design, Web Marketing, Web Analysis & Social Media Strategies

Potrebbero interessarti

Thailandia, altro giro, altra corsa!

Thailandia, altro giro, altra corsa!

Lasciata la capitale alle spalle scopriamo il meglio della Thailandia: natura selvaggia, stupendi monumenti, antiche culture e spiagge da sogno.

Bangkok, venghino signori, venghino!

Iniziamo il viaggio in Thailandia partendo dalla sregolata capitale. Riusciremo a resistere a tutte le tentazioni? A tutte sicuramente no...

Ultimi pubblicati

Kalimantan, se non è avventura questa!

Kalimantan, se non è avventura questa!

Oranghi, coccodrilli, sanguisughe... scopriamo assieme il Kalimantan (Borneo indonesiano) per vivere la più esotica avventura della nostra vita.

Atene, il sole a dicembre

Dove cercare il caldo in Europa a dicembre? Dove mangiare bene, degustare buoni vini ed essere circondati dalla cultura? Ad Atene ovviamente!

I più letti

Messico del Nord, un mestiere pericoloso

Messico del Nord, un mestiere pericoloso

Lontano dalle abituali rotte del turismo messicano, visitiamo le più belle città coloniali del Messico e partecipiamo assieme alle fiere paesane.

Sulawesi, vacanza con il morto

Avventura fai-da-te in una delle isole più grandi e sconosciute dell'Indonesia, tra insoliti riti funerari e meravigliose immersioni subacquee.

Scelti dalla redazione

Le Galapagos senza un mutuo

Le Galapagos senza un mutuo

Come andare alle Galapagos risparmiando anche il 70% sul costo di un viaggio organizzato. Trucchi e consigli che dovete assolutamente conoscere.

Lisbona, saúde!

Breve weekend nella magnifica e forse sottovalutata Lisbona. Calore latino, clima temperato e tanto buon vino: cosa si può volere di più?
120x600 2015
Viaggio in Borneo

Torna all'inizio