L'iscrizione può essere disdetta in qualsiasi momento, seguendo le istruzioni riportate in calce ad ogni newsletter.

Chiudi Chiudi

Chiudi Chiudi

Booking.com
Sulawesi, vacanza con il morto

Sulawesi, vacanza con il morto

Data del viaggio: Agosto 2010
Pubblicato il 30/06/2012
Località: Asia, Indonesia

Mi capitò fra le mani tempo fa la fotografia di un posto magico, surreale, dove le case sembravano barche rovesciate e i tetti erano talmente sproporzionati, che sembravano dover schiacciare da un momento all’altro le abitazioni sottostanti. Purtroppo la fotografia non riportava le indicazioni di dove si trovasse quello strano luogo, si capiva solamente che il clima era tropicale e che queste strane popolazioni vivevano su un’isola. Di conseguenza le fantasie evocate da quella fotografia finirono lentamente nel dimenticatoio.

Alle volte le coincidenze!

Dove andare per il prossimo viaggio?
Come al solito siamo alla ricerca di avventura, natura e immersioni, però quest’anno vorrei qualcosa di diverso, soprattutto per quanto riguarda il modo sottomarino. Così mi tornano in mente i racconti di amici che sono stati a Manado, uno dei posti più conosciuti al mondo dagli appassionati di macrofotografia subacquea. Considerato che nel logbook ormai c’è di tutto, squali balena, squali toro, squali martello, mante (insomma tutto quello di cui un subacqueo può vantarsi con gli amici), andare in un posto dove non c’era niente di tutto ciò, stimolava perlomeno la mia curiosità iniziale.

Il passo successivo è stato Google, le prime foto che mi passano sotto gli occhi sono meravigliose, i subacquei che si immergono portano con se la lente di ingrandimento, le guide come tanti direttori d’orchestra, munite di bacchette indicano ai turisti minuscole creature sottomarine, stranissime, coloratissime, aliene. Perfetto, è proprio quello che cercavo! Quest’anno basta grandi pelagici, quest’anno andiamo a fare le immersioni su un altro pianeta.
La riserva marina di Bunaken offre immersioni più in linea con l’immaginario tropicale, ma è nello stretto di Lembeh, sui suoi fondali limacciosi che abbiamo visto le cose più straordinarie.

Per il vostro soggiorno e per le immersioni vi consiglio Bastianos, un tranquillo resort gestito da personale cordiale e disponibile. La cosa intressante è che hanno un resort sia a Bunaken che a Lembeh e, nel caso vogliate soggiornare in entrambi i posti (cosa che vi raccomando caldamente), vi organizzano il trasferimento gratuitamente.

Rantepao

Siccome non sono uno che fa un viaggio monotematico, vediamo cosa offre la terraferma. Il Sulawesi, l’isola sulla cui punta settentrionale si trova Manado, è la quinta isola indonesiana per estensione, dunque nell’entroterra ci sarà pure qualche avventura che ci aspetta! Vediamo... nei dintorni selvaggi di Rantepao, paesino nel centro del Sulawesi, vive la popolazione indigena dei Tana Toraja, dediti ad un culto funerario molto particolare e... non ci posso credere! Sono loro! Le case con i tetti enormi... il posto magico che avevo visto in foto anni prima. Alle volte le coincidenze!
Non ci sono più dubbi, quest’anno si va nel Sulawesi.

Vacanza con il morto

Tana TorajaA parte le case (ed i loro tetti) che hanno dominato le mie fotografie iniziali, i culti funerari dei Tana Toraja si sono dimostrati ancora più strani. La morte di un congiunto è per essi un momento importante della vita sociale, soprattutto per affermare il rango della famiglia. Il tutto si risolve in una enorme festa verso la quale convergono per l’occasione parenti, amici e conoscenti da tutta l’Indonesia. Per organizzarla si inizia mesi prima, tutto il villaggio viene coinvolto nella costruzione di palafitte e gazebo che serviranno ad accogliere le famiglie degli invitati. La vicinanza del gazebo al centro della cerimonia è direttamente proporzionale all’importanza dell’ospite. La festa dura circa 3 giorni, durante i quali vengono macellati in pubblico centinaia di bufali e maiali, più è importante il caro estinto, più animali vengono macellati in un orgia di sangue e spreco (si narra di funerali dove sono stati uccisi migliaia di bufali). Le corna andranno poi ad adornare le entrate delle famose costruzioni, a rappresentare con il loro numero l’importanza della famiglia.
E’ evidente che una tale organizzazione logistica ed un tale apporto di cibo, necessitano di notevole denaro. Per tale motivo i funerali possono venire rimandati a data da destinarsi fino a quando la famiglia non disprrà della somma necessaria... sì direte voi, ma mica posso decidere di rimandare la mia morte se la famiglia non ha i soldi per il funerale. Non c’è problema, la famiglia avvolge la vostra salma in foglie di banano e se la tiene in casa anche un anno. Per la nostra cultura questa è una cosa incomprensibile, quasi quanto i loro tetti.

Tana Toraja

Farsi invitare ad un funerale non è difficile, è sufficiente fare conoscenza con la gente del luogo, chiedere il permesso di partecipare ed infine portare un regalo alla famiglia... non fate i tirchi, la gente del luogo porta bufali e maiali, non presentatevi con un pacchetto di Big Bubble.

Che dirvi, la festa/cerimonia è esattamente come ve l’ho raccontata, con l’aggiunta di una forte atmosfera splatter: tra le lancinanti urla di dolore delle bestie e gli invitati che si abbuffano, dopo un po’ il fango che pavimenta il villaggio si tinge di sangue... insomma è per stomaci forti, io mi abbuffavo tranquillamente assieme agli abitanti, ma Sara, la mia compagna di viaggio, dopo un po’ aveva la nausea. 

Tana Toraja

Ah, dimenticavo la parte finale, che fine fa la salma?
I cadaveri vengono lasciati nelle grotte in giro per la giungla, sicché non è per niente difficile imbattersi in essi facendo trekking. Le famiglie del luogo organizzano addirittura pic-nic assieme ai loro deceduti.

Abbiamo alloggiato nell'economico e pulito Hotel Indra Toraja, nel centro di Rantepao, con le camere disposte attorno ad un ampio patio con giardino. Per trovare una guida per le escursioni nei villaggi/cerimonie non dovete nemmeno chiedere, sedetevi e aspettate, in pochi minuti ne arriverà una (il paese è piccolo e la gente mormora).

Dopo le creature improbabili del mondo sottomarino, dopo gli strani rituali (e le strane abitazioni) dei Tana Toraja, potevano finire qui le stramberie? Mancava solo di incontrare un alieno...

Ti è piaciuto fino ad ora il racconto del viaggio?

Prima di continuare nella lettura, seguimi sulla mia pagina Facebook cliccando il pulsante qui sotto!
Oltre a poter vedere tempestivamente le nuove fotografie, avrai l'occasione di leggere le migliori pubblicazioni sui viaggi che raccolgo in giro per la Rete.

 

Gli alieni della notte

Nel parco nazionale del Tangkoko abitano le creature che più si avvicinano al nostro immaginario di extraterrestre: i tarsi. Queste piccole scimmiette con gli occhi a palla, escono di notte per cibarsi di insetti e se accompagnati da una valida guida, avrete buone possibilità di avvistarle e fotografarle. Preparatevi però a camminare di notte nella giungla con le vostre torce che attireranno milioni di insetti... avere una torcia legata sulla fronte alla fine non è stata una così grande idea: avevo le mani libere per fotografare, ma ho anche ingerito di tutto.

Tangkoko

Il parco ospita anche una famiglia molto numerosa di macachi neri, che di mattina presto scendono dagli alti alberi e si lasciano fotografare.
Il bucero invece è un uccello che secondo me è in costante lotta con lo “stallo”, mi domando come faccia a non precipitare di continuo, è enorme, sembra uno struzzo con le ali, quando arriva lo si sente 1 minuto prima, lo sbattere delle sue ali assomiglia al rumore di un rotore di elicottero.

Nel nord del Sulawesi, la città di Manado non è un granché, ma è probabile dobbiate soggiornarci poiché è il punto di partenza per tutte le escursioni. L'Hotel Swiss Belhotel Maleosan si trova leggermente fuori dalla confusione del centro (raggiungibile comunque a piedi) e offre a prezzi molto convenienti per camere di alto livello.
Nel sud dell'isola Makassar è la vivace capitale; molto probabilmente arriverete o partirete da qui con il vostro volo aereo ed è da qui che partirete con un autobus per andare a Rantepao. Se vi trattenete un giorno, andate a visitare il mercato centrale o il porto a Paotere. Per dormire vi consiglio il Royal Regency Hotel, in ottima posizione e con uno staff molto cordiale e disponibile (è quello di cui di solito si ha bisogno quando si arriva per la prima volta in un paese e ci si deve muovere velocemente per organizzare i giorni successivi).

Penso che difficilmente su questo pianeta potrete trovare un luogo che offra così tanti misteri e stranezze tutte assieme.

Ti è piaciuto il diario del viaggio?

Segnala il tuo apprezzamento e condividilo con gli amici cliccando il pulsante qui sotto!
Mi aiuterai così a diffonderlo sul web.

 
Galleria Fotografica del Viaggio
1/722/723/724/725/726/727/728/729/7210/7211/7212/7213/7214/7215/7216/7217/7218/7219/7220/7221/7222/7223/7224/7225/7226/7227/7228/7229/7230/7231/7232/7233/7234/7235/7236/7237/7238/7239/7240/7241/7242/7243/7244/7245/7246/7247/7248/7249/7250/7251/7252/7253/7254/7255/7256/7257/7258/7259/7260/7261/7262/7263/7264/7265/7266/7267/7268/7269/7270/7271/7272/72
Clicca sull'immagine per vedere la successiva
Makassar

Makassar

Paotere

Vedi anche

Kalimantan, se non è avventura questa!

Oranghi, coccodrilli, sanguisughe... scopriamo assieme il Kalimantan (Borneo indonesiano) per vivere la più esotica avventura della nostra vita.

Nusa Tenggara, mamma li draghi!

Continua l'esplorazione delle isole indonesiane. Avventuriamoci nel Mar di Komodo alla ricerca del rettile più velenoso al mondo.

Bali, spiritualità contromano

Diario di viaggio in due parti nell'arcipelago indonesiano. Iniziamo con l'isola più spirituale dell'Indonesia e i suoi incredibili paesaggi.

Sei il lettore numero 167.158.

Commenti e domande

comments powered by Disqus
Licenza Creative Commons
Le fotografie, i video, la grafica e i testi di Andata/Ritorno sono distribuiti con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Unported.
Articolo precedente

Articolo precedente

Berlino, oltre il muro

Articolo successivo

Quattro maghi in Cina

Articolo successivo

Hotel Indra Toraja

3/5

Questo economico e pulito hotel nel centro di Rantepao ha le camere disposte attorno ad un ampio patio con giardino. Per trovare una guida per le escursioni nei villaggi/cerimonie non dovete nemmeno chiedere, sedetevi e aspettate, in pochi minuti ne arriverà una (il paese è piccolo e la gente mormora).

Bastianos Bunaken Dive Resort

5/5

Collocato sulla spiaggia più bella della riserva marina di Bunaken, davanti ha la bellissima barriera corallina dove si fanno la maggior parte delle immersioni. Sull’isola di Lembeh c’è il suo resort gemello e lo staff può organizzarvi gratuitamente il trasferimento da uno all’altro. E’ una cosa assolutamente da fare, infatti la vita marina cambia completamente fra i due. Dovendo scegliere non saprei veramente quale preferire.

Bastianos Lembeh Dive Resort

5/5

Metre a Bunaken vedrete i pesci grossi a Lembeh vedrete il motivo principale per venire nello Sulawesi: i pesci più piccoli e strani del pianeta. Andare nello Sulawesi e non venire a Lembeh vorrebbe dire perdersi il meglio. Questo resort è veramente carino, ma cosa più importante lo staff del diving è molto competente, vi garantisco che trovare da soli tutte quelle strane creature è impossibile senza una guida con l’occhio allenato.

Hotel Swiss Belhotel Maleosan

4/5

L'hotel si trova leggermente fuori dalla confusione del centro di Manado (raggiungibile comunque a piedi) e offre a prezzi molto convenienti per camere di alto livello.

Royal Regency Hotel

4/5

L'hotel è in un'ottima posizione a Makassar e ha uno staff molto cordiale e disponibile (è quello di cui di solito si ha bisogno quando si arriva per la prima volta in un paese e ci si deve muovere velocemente per organizzare i giorni successivi).

Dove ho dormito durante il viaggio?

The Etihad Global Sale
Risparmia acquistando online! Clicca Qui!
Ti piace questo sito? Idea R: Web Design, Web Marketing, Web Analysis & Social Media Strategies

Potrebbero interessarti

Kalimantan, se non è avventura questa!

Kalimantan, se non è avventura questa!

Oranghi, coccodrilli, sanguisughe... scopriamo assieme il Kalimantan (Borneo indonesiano) per vivere la più esotica avventura della nostra vita.

Nusa Tenggara, mamma li draghi!

Continua l'esplorazione delle isole indonesiane. Avventuriamoci nel Mar di Komodo alla ricerca del rettile più velenoso al mondo.

Ultimi pubblicati

Stati Uniti d'America, Far West da brividi

Stati Uniti d'America, Far West da brividi

È possibile visitare il Far West negli USA in meno di 1 settimana? Noi ce l'abbiamo fatta. Scopri come fare e cosa non puoi assolutamente perderti.

Il Myanmar a piedi scalzi

Dopo anni di dittatura militare il Myanmar si apre al turismo in tutto il suo splendore. Vediamo assieme cosa non dovete assolutamente perdervi.

I più letti

Messico del Nord, un mestiere pericoloso

Messico del Nord, un mestiere pericoloso

Lontano dalle abituali rotte del turismo messicano, visitiamo le più belle città coloniali del Messico e partecipiamo assieme alle fiere paesane.

Vietnam, pianificare una favola

Lungo viaggio fai-da-te nel caleidoscopico Vietnam. Dalle antiche popolazioni montane del nord, all'effervescente Ho Chi Min City.

Scelti dalla redazione

Ko Tao, Ko Phangan o Ko Samui? In quale andare?

Ko Tao, Ko Phangan o Ko Samui? In quale andare?

Quale scegliere fra Ko Tao, Ko Phangan e Ko Samui? Per scoprirlo ci sono dovuto andare. Forse questo è l'articolo che stavi cercando.

Le Galapagos senza un mutuo

Come andare alle Galapagos risparmiando anche il 70% sul costo di un viaggio organizzato. Trucchi e consigli che dovete assolutamente conoscere.
Viaggio in Borneo

Torna all'inizio